THE DESIGN MUSEUM – MILAN

Home / News / THE DESIGN MUSEUM – MILAN

The opening of the Design Museum of Milan is planned for 2020. Located in the renewed former industrial area between via Lugano and via Bramante in the Paolo Sarpi district, with an exhibition surface of about 3000 square meters, it will be the largest structure of this kind in Europe.

“For sixty years it has represented a valuable collection of design pecies and nowadays it becomes a cultural center which will play an active role in the extensive network of national museums,” said Luciano Galimberti, president of the association which has promoted the creation of the museum, at the press presentation conference.

The exhibition structure will be called the Museum of the Compasso d’oro ADI and it will be the result of a project started in 2011 thanks to the commitment of the municipal administration of Milan (which has invested about 6 million euro in the renovation), the Lombardy Region, the State, and the Fondazione ADI Collezione Compasso d’oro, who will be donating to the initiative the sum of 2 million euros.

The museum, set up in accordance with the project of Ico Migliore and Mara Servetto, will have a “narrative approach”. Inside, visitors will be able to use the latest digital tools to live a fully engaging knowledge experience. Here the students of design schools will be able to contribute to the exploration of the relationships between the most famous symbols of design and social behaviour.

In the area, in addition to the museum, there will be the Foundation offices, meeting rooms, a library, the historical archive of the ADI (who collects more than 60 years of historical documents of Italian design), a bookshop and an area dedicated to food, based on the ADI experience during Expo 2015.


L’apertura del Museo del Design di Milano è prevista per il 2020. Situata nell’ex area industriale rinnovata tra via Ceresio e via Bramante, in zona Paolo Sarpi, con uno spazio espositivo di circa 3000 metri quadri sarà la più ampia struttura di questo genere in Europa.

“Quella che è stata per un sessantennio una preziosa collezione di design oggi diventa un centro culturale che si candida a un ruolo attivo nella vasta rete dei musei nazionali”, ha dichiarato Luciano Galimberti, presidente dell’associazione che ha promosso la creazione del museo, in occasione della conferenza di presentazione.

La struttura espositiva si chiamerà Museo del Compasso d’Oro ADI e sarà il risultato di un progetto iniziato nel 2011 grazie all’impegno dell’amministrazione comunale di Milano (che ha investito circa 6 milioni di euro nella ristrutturazione), di Regione Lombardia, dello Stato e della Fondazione ADI Collezione Compasso d’Oro, che destinerà all’iniziativa altri 2 milioni di euro circa.

Il museo, allestito in base al progetto di Ico Migliore e Mara Servetto, avrà un carattere ‘narrativo’. Al suo interno i visitatori potranno utilizzare i più aggiornati strumenti digitali, per vivere un’esperienza di conoscenza pienamente coinvolgente. Grazie al polo anche gli studenti delle scuole di design potranno contribuire all’esplorazione dei rapporti tra i più celebri simboli del design e i comportamenti sociali.

Nell’area, oltre al museo, ci saranno gli uffici della Fondazione, sale riunioni, una biblioteca, l’archivio storico dell’ADI (che raccoglie oltre 60 anni di documenti storici del design italiano), un bookshop e una zona dedicata alla ristorazione realizzata sulla scorta dell’esperienza ADI per Expo 2015.

Related Posts

Leave a Comment